• slide-home/10supD.jpg
  • slide-home/11supS.jpg
  • slide-home/12supSilvia.jpg
  • slide-home/13windsurf.jpg
  • slide-home/14Cast.jpg
  • slide-home/15supcv.jpg
  • slide-home/16store.jpg
  • slide-home/17marina1.jpg
  • slide-home/18casco.jpg
  • slide-home/1stefano.jpg
  • slide-home/2marina.jpg
  • slide-home/3radon2.jpg
  • slide-home/4fatbike.jpg
  • slide-home/5mtbaction.jpg
  • slide-home/6windsurf.jpg
  • slide-home/7flag.jpg
  • slide-home/8juan.jpg
  • slide-home/9panorama.jpg

Test RRD Firestorm 120

  Dim lights

Continuano i test dei nuovi Firestorm RRD, questa volta corredati anche da foto e analisi tecnica.

Un maestrale teso, dai 15 a oltre 20 nodi, per due giorni consecutivi, ci ha permesso di verificare le doti di questa nuova tavola. Per una prova attendibile abbiamo usato due vele Severne 7.5 Pro trimmate in modo identico e la tavola di riferimento in questa categoria, il Futura Starboard 122 wood-carbon che conosco perfettamente avendola usata fin dal suo esordio. Naturalmente per questo tipo di prove serve un partner che abbia capacità ed esperienze simili alle vostre, in questo caso il buon Michele mi ha dato una mano.

Il Firestorm è lungo 238 cm e largo 72 cm per 120 litri di volume ed è fornito di straps Da Kine e pinna Maui Fins Rc2 da 44 cm. Lo shape è caratterizzato da un outline dritto nella parte centrale per poi stondare a prua con un nose leggermente tagliato, mentre la poppa ha la classica rientranza dei bordi, come l' X-Fire, ma senza winger e cut in carena. La carena ha un piatto di circa 100 cm ed è a V con un leggero biconcavo verso prua, mentre i bordi sono moderatamente pieni anche verso poppa.

 

IMG_0397          IMG_0399         IMG_0398

Ma veniamo a quello che forse vi interesserà maggiormente, la prova in acqua.

La tavola naviga bassa sull'acqua ed è facile nella conduzione specialmente in strambata che trovo strabiliante per la sua efficacia. Partenza in planata e accelerazione sono al top di gamma e questo grazie anche all'ottima posizione di straps e piede d'albero che da subito infondono un buon feeling in andatura. Anche le prestazioni velocistiche sono rilevanti ma penso che dare delle indicazioni numeriche sia molto soggettivo e fuorviante per il giudizio finale, viste le notevoli variabili in gioco. Comunque per dovere di cronaca il GPS ha segnato punte di 28 nodi al lasco, mentre di bolina si risaliva tra i 15/20 nodi.

Il confronto con il Futura ha sostanzialmente confermato il buon esordio di questa nuova creazione RRD, i due modelli sono molto simili in prestazioni e caratteristiche di utilizzo con una leggera prevalenza dello Starboard come facilità di approccio iniziale e utilizzo in condizioni più estreme, mentre il Firestorm ci è sembrato un po' più “aggressivo” nella conduzione con prestazioni migliori con vento forte e una notevole strambata.

Per concludere, una considerazione sulla costruzione che per il Firestorm è in wood (unica versione) e per il Futura è wood carbon, con differenze di prezzo e forse anche di prestazioni visto che ci sono circa 500 g a favore del Futura ma che sinceramente in acqua non abbiamo rilevato.

Il mio trimm :

Straps tutte indietro con passo 41 cm

Piede albero a 135 cm

Pinna di serie 44 cm ( un po' grande con vento forte per i meno allenati)

Giuseppe Sorrentino

 

RRD_Firestorm_120          RRD_Firestorm_120_2          RRD_Firestorm_120_3